Chi Siamo

 

Il Consorzio Italcanapa Scarl nasce nell’anno 2018 per volontà degli agricoltori associati ad Aprotab, realtà storica nella coltivazione di tabacco, al fine di consentire la conversione alla produzione green economy.

Italcanapa utilizza solo sementi di canapa (Cannabis sativa L.) certificate dall’Unione Europea per uso industriale con tenori di THC inferiori al 0,2%.

Le aziende agricole associate sono distribuite in Toscana, Emilia Romagna e Veneto, con una capacità produttiva superiore ai 1000 ettari coltivabili a canapa.

La coltivazioni di Italcanapa seguono un approccio innovativo e naturale che tiene conto delle diverse caratteristiche e qualità dei territori, valorizzandone biodiversità e tradizioni. Le tecniche di coltivazione di tipo “biologico” si fondano sul rispetto dell’agrosistema e dell’ambiente: zero pesticidi e diserbanti e utilizzo limitato di fitosanitari che contengono soltanto sostanze di origine organica e naturale.

Il Consorzio Italcanapa Scarl ha sede ad Arezzo, in Toscana, in via Oriana Fallaci n. 7 (ex Via Trasimeno)

LICEITÀ DELLA COLTIVAZIONE

Le varietà di canapa coltivabili devono essere iscritte al Catalogo comune delle specie di piante agricole (art. 17 Dir. 2002/53/CE 13/06/2002).

Il coltivatore ha l’obbligo di conservare per 12 mesi i cartellini e le fatture della semente acquistata (articolo 3 del DDL S. 2144 del 22 novembre 2016).

Le varietà di canapa coltivabili devono contenere un valore massimo dello 0,2% di THC. Si escludono responsabilità dell’agricoltore fino al limite dello 0,6%.

Il Corpo Forestale dello Stato è autorizzato ad effettuare controlli a campione (DL. 91 del 24/06/2014, Lg. 116 11/08/2014)